Nel territorio di Riccia sono presenti piccole o medie aziende agrarie spesso caratterizzate da una  gestione familiare. Punto di forza del territorio è l’attenzione di queste realtà produttive alla  conservazione della tradizione agricola sia sul piano delle scelte colturali che su quello delle tecniche  agronomiche utilizzate. 

In questo contesto territoriale ed economico si inserisce l’azienda agricola dell’Istituto Professionale  che si estende su una superficie agricola totale di circa 7.80 ha.  

L’indirizzo produttivo è misto, con prevalenza di seminativi (circa 1,5 ha a cerealicole-foraggere e  leguminose) e boschi (circa 4,2 ha), mentre la restante parte della superficie è destinata sia a colture  arboree che comprendono vigneto, oliveto e frutteto (circa 1,5 ha) sia ad ortive (circa 0,5 ha).  Punto di forza dell’azienda agraria è la serra, dotata di strumentazioni all’avanguardia che consentono  di produrre, durante tutto l’anno, seminativi di piante ortive e floricole e talee di fruttiferi ed  ornamentali.  

La scuola mira all’ampliamento delle conoscenze relative alla gestione del campo dalla preparazione  dello stesso fino alla semina/trapianto, utilizzando macchine operatrici moderne e a basso impatto  ambientale che permettano di lavorare terreni poco preparati e in pendenza senza influire sulla  degradazione dei suoli e sulla perdita di sostanza organica degli stessi. 

Altra finalità che la scuola si prefigge è quella di promuovere la filiera agricola corta che parte dalla  produzione delle materie prime e si conclude con la trasformazione delle stesse. Grazie ai fondi PON  la scuola si è dotata di un mini caseificio, un mini conservificio e di un laboratorio tecnologico dotato  di stampanti 3D, di cui una specifica per il cibo.

Chiudi il menu